PROSECCO TUOR 2013

E’ stato un week-end lungo, molto lungo! Una trasferta in terra veneta che ha avuto come scusa il prosecco ma che in realtà era la voglia di farsi una bella girata in questa terra di amici che anche questa volta ci hanno dimostrato il loro affetto!

Vi lascio un breve resoconto della tre giorni appena trascorsi per chi non è potuto venire o per chi è curioso di sapere come se la sono cavata i canesi nella terra del prosecco!

I protagonisti di questa storia sono tantissimi: il sottoscritto, Linda, Flavio, Giulio, Cecco, Accio, Valentina, Elena, Manu, Sara, Alice, Done, Kikka, Leonardo, Ivano, Laura, Lorenzo, Francesca, Leonardo, Marina, Letizia, Frank, Adriano, Giovanni, Giovanna, Beatrice, Francesca, Alessandra, Nicola, Anna, Mirella, Paolo! (spero di non essermi dimenticato nessuno)

Partiti di venerdì verso l’ora di pranzo, raggiungiamo l’agriturismo di Mirano puntuali per metterci a tavola! Una nota di merito va a Linda che con il suo girovagare internettiano ha scovato questo posto che più adatto alle nostre esigenze e peculiarità non poteva trovare. (Piccola parentesi: la signora dell’agriturismo è una persona verace, veneta doc e schietta come pochi, per quelli che hanno intenzione di visitare Venezia e dintorni ve lo consiglio vivamente. Camere pulite, accoglienti e grande cibo locale. Una garanzia credetemi!!! Questo il riferimento del posto: http://www.villamocenigo.com/)

Sabato grande girovagata per Venezia. Un branco disciplinato, completi di 3 carrozzine con relativi pargoli, si è liberamente aggirato per la laguna per tutta la giornata, fino al tramonto! La giornata è passata piacevole anche grazie ai numerosi spritz che ci siamo concessi.. A parte un leggerissimo freddo 🙂 la giornata è stata anche meteorologicamente perfetta. Alla sera, prima del rientro all’albergo, ci siamo concessi un altro aperitivo a Spinea insieme agli amici veneziani. Uno Spritz con la S maiuscola. A conclusione della giornata eccoci seduti ad una lunga tavolata dove in 30 ci siamo mangiati tutti gli animali della fattoria e bevuto diversi litri del rosso locale.

La domenica è stato il giorno del prosecco. Siamo partiti con uno squisito aperitivo alle 9 (nove!!!!!!) del mattino a casa di Mirella e Paolo e da qui ci siamo diretti, con una carovana di 12 macchine, a comprare questo benedetto prosecco.

Dopo un’oretta di viaggio eccoci giungere nelle vignose valli del Valdobbiadene presso la cantina di Capeo. Prima, durante e dopo la fase di riempimento delle numerosissime taniche ci è stato offerto un banchetto a base di soppressa, formaggio e bottiglie su bottiglie delle varie qualità in vendita. Un posto da cui è veramente difficile uscirne sobri ;).

A conclusione della compera del prosecco ci dirigiamo presso un agriturismo vicino e ci sediamo, non affamati, al tavolino per un pranzo da re. La roba era talmente buona che anche senza fame abbiamo mangiato e bevuto per un reggimento! Anche questo un posto da rivisitare assolutamente.

Infine, verso le 17, siamo ripartiti per le nostre toscane terre non senza un pizzico dispiacere ma consapevoli che l’anno prossimo (o forse prima) torneremo da quelle parti.

Un grazie di cuore lo volevo dichiarare agli amici “veneziani”! Gente di vero cuore che ci ha fatto sentire a casa in ogni circostanza presentatasi. Spero che voi vi sentiate allo stesso modo quando ci venite a trovare a Cana….

Una menzione speciale va anche a tutti i figlioletti che ci siamo sballottati a destra a manca in questo tour veneto! Sono stati impeccabili e mi piace pensare che questi momenti abbiano lasciato sensazioni positive anche nelle loro giovani menti.

Ora non resta che imbottigliare centinaia di bottiglie e sperare che fermenti alla giusta maniera. Il tutto verrà fatto nel sabato di pasqua! Sarà divertente, ne sono sicuro..

Vi lascio con le foto delle giornate trascorse. Ho omesso foto esplicite dei bimbi per motivi di privacy ma spero di potervele inoltrare al più presto..

Ad maiora amichi

 



 

Articoli correlati

Condividi questo post su:

About Author