CANA — 15 febbraio 2014
Giornata della memoria ed inspiegabili veleni

Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario.
Primo Levi, Se questo è un uomo


Non so quanti di voi hanno notato, in questi giorni, la polemica sollevata dal sindaco di Roccalbegna sulle pagine de IlTirreno in merito alla mancata presenza di alcuni cittadini all’evento organizzato in comune in celebrazione della giornata della memoria.

Riporto su questo sito il botta e risposta che c’è stato tra il sindaco Galli e il neonascente Comitato per le Celebrazioni della Resistenza e la Liberazione dal Nazifascismo in primis e successivamente de i Consiglieri di Minoranza del Comune di Roccalbegna. 

La mia posizione, per quanto possa valere, credo sia inutile sottolinearla ma una cosa la voglio comunque dire: la resistenza in Italia è stato il più alto momento popolare della nostra pur breve storia. E’ stato il riscatto di un popolo caduto ignorantemente nella più becera utopia, quella che ha portato ad una discriminazione violenta e cieca di uomini, donne e bambini per la sola “appartenenza” a razze, religioni od orientamenti politici in disaccordo. E in quanto riscatto del popolo non appartiene a nessuna classe specifica ma è patrimonio di tutta la nazione, così come il ricordo di tragici e criminali eventi, quale è stato l’olocausto di milioni di persone, è dovere di tutti e non dovrebbe essere occasione di polemiche con fini politici. La splendida iniziativa organizzata presso il Comune di Roccalbegna non è stata valorizzata per i contenuti espressi, per il significato profondo presente nelle testimonianze della ormai canese Paola Fargion la quale, son sicuro, avrebbe fatto volentieri a meno di queste becere polemiche che distolgono la memoria dal ricordo dei giorni più bui della recente storia umana.

Ad maiora


11 febbraio 2014

Giornata della memoria, applausi e veleni

In occasione della “Giornata della Memoria”, il Comune di Roccalbegna ha presentato il libro dal titolo “Diciotto Passi – Identità Ebraica e Shoah”, opera di una illustre concittadina di origine ebraiche, Paola Fargion. «Una giornata speciale, preparata da mesi dall’assessore Alessandra Benocci e da tutti noi _ commenta il sindaco Massimo Galli _alla quale hanno partecipato persone sensibili al problema della shoah e anche figure istituzionali, come il sindaco di Semproniano Miranda Brugi o la coordinatrice del sistema museale Amiata, Luisa Colombini. Dispiace invece _ si rammarica il sindaco Galli _ che la nostra minoranza comunale che fa parte del comitato di Roccalbegna per i festeggiamenti della Resistenza che si terranno nel corso del 2014, non si sia proprio vista in sala per assistere a un evento e al racconto di una storia toccante, tassello del vasto mosaico delle persecuzioni contro gli ebrei. Un’assenza che hanno notato tutti _ si lamenta ancora Galli _ e che è davvero ingiustificabile, visto anche la dichiarata passione con cui questo comitato si dichiara partecipe a iniziative che riguardano argomenti così significativi anche della nostra storia locale. Non comprendo, dunque, e nessuno in sala l’ha compreso, l’assenza di esponenti di questo comitato». Successo grande, comunque, per la presentazione dello splendido romanzo della Fargion, edito da Rusconi e su cui è intervenuta, accanto all’autrice, la dottoressa Martini Nizzi dell’Associazione “Piccola Gerusalemme” di Pitigliano. (f.b.)


12 Febbraio 2014

Il Comitato per la Resistenza «Il sindaco non ci ha invitati»

ROCCALBEGNA. Botta e risposta tra il sindaco di Roccalbegna, Massimo Galli, e il Comitato per le celebrazioni della Resistenza e la liberazione dal nazifascismo. Ieri Galli ha lamentato la mancata partecipazione del Comitato alle celebrazioni per la Giornata della memoria organizzata dal Comune.

Oggi i portavoce del Comitato, Paolo Naldi e Lauro Leporini, rispondono al primo cittadino di non sentirsi in colpa. «Il Comitato, come tale, non ha ricevuto alcun invito circa l’evento in questione – spiegano–; dovremmo invitare noi l’amministrazione comunale a sentirsi in colpa? In fondo al Comitato non è arrivato nessun segno chiaro di collaborazione. Teniamo inoltre a precisare che i componenti del comitato hanno anche una vita privata che, seppur umile, è piena di idee, valori e dignità; si ricorda che proprio questo Comitato ha invitato il Comune ad aderire ai festeggiamenti del 70º Anniversario della liberazione dal nazifascismo promosso da prefetto, Anpi, Isgrec e Provincia».

Naldi e Leporini esprimono «vicinanza e piena solidarietà agli ebrei sottoposti agli attacchi razzisti e uccisi nei campi di sterminio nazisti. Siamo però consapevoli che sarebbe giusto ricordare (altrimenti si fa ipocrisia) e accostare al ricordo della Shoah, oltre il genocidio degli oppositori politici, degli omosessuali e dei diversamente abili, anche le contemporanee oppressioni che calpestano ogni giorno la dignità della persona. Forse per essere veramente obiettivi, durante queste importanti manifestazioni e celebrazioni, sarebbe il caso di ricordare tutte le minoranze e resistenze».

Il Comitato conclude invitando sindaco e amministrazione «ad essere più presente nei problemi reali delle frazioni… senza fare, legislatura natural durante, una costante e demagogica campagna elettorale, screditando per di più i suoi cittadini».


Infine riporto la risposta de i Consiglieri di Minoranza del Comune di Roccalbegna i quali mi hanno chiesto di anticipare l’articolo presente nella giornata odierna, nei quotidiani locali.

I Consiglieri di Minoranza rispondono

Dopo la risposta del Comitato per le celebrazioni per il 70esimo della Resistenza all’articolo pubblicato sul Tirreno martedì 11 febbraio da parte dell’Amministrazione comunale di Roccalbegna, arriva quella della minoranza…: premesso che l’invito alla presentazione del bel libro “18 passi” di Paola Fargion, era stato inviato solo alla capogruppo e non anche agli altri consiglieri, operazione veramente di poco garbo. Rispetto alla mancata partecipazione dell’unica invitata non occorre certo alcuna giustificazione in nessuna sede. Merita, invece, precisare che, per avere massima adesione alle iniziative bisognerebbe essere partecipi delle stesse e dare agli eventi una visibilità  attraverso tutti i mezzi di comunicazione, in fondo basta un clik per raggiungere tutto il mondo, soprattutto quello giovanile. Questa precisazione non per polemica, ma per necessità di informazione completa. Che le tematiche affrontate nel libro presentato e l’esperienza della rievocazione siano di interesse per tutta l’opposizione, ci pare scontato, ma evidentemente va ricordato!!!

Piuttosto l’articolo ci porge  l’occasione per ribadire  lo smarrimento che ancora oggi ci provoca lo sterminio degli ebrei, perpetrato dal regime nazista e dai suoi fiancheggiatori e che ci costringe non solo a ricordare, ma a ripercorrere in maniera rigorosa ed appassionata la vita di coloro i quali caddero vittime della Shoah, ma, ancora di più ci sentiamo vicini e solidali con tutte le situazioni di persecuzione e repressione presenti e passate che non si esauriscano, però, nell’emozione del ricordo. Forse, anziché passare del tempo a polemizzare, potremmo costituire le tanto auspicate commissioni e lavorare a una  progettualità non solo d’emergenza, ma con cui potersi inserire nei pochi o tanti bandi regionali o europei, posto che, così come evidenziato più volte dallo stesso revisore dei conti del Comune di Roccalbegna, non si possono accendere più mutui…..

La mancanza di risorse nel bilancio è cronica e si vede: le strade comunali sono mal conservate, anzi addirittura pericolose, il patrimonio edilizio comunale va in malora, la manutenzione e la conservazione degli arredi urbani è quasi inesistente, il verde pubblico è demandato e delegato alla sporadica iniziativa dei privati e delle associazioni, la manutenzione cimiteriale rasenta l’indecenza e, pur comprendendo le ristrettezze dei tempi, occorre andare oltre il mero governo delle catastrofi.

Il popolo sfiduciato disapprova!!!

I Consiglieri di Minoranza del Comune di Roccalbegna
Lucia Tosini
Angelo Cinelli
Davide Mariotti


Fonti: http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/ricerca?location=Roccalbegna


Articoli correlati

Condividi questo post su:

About Author